Legabasket logo
News 
 
Da domani a Forlì: otto buoni motivi per vincere
24/02/2004 08:40   

La Coppa Italia celebra da domani a Forlì, sede ideale per centralità geografica, calore ambientale ed efficienza organizzativa, la sua finale numero 28. Dopo una stenta vita iniziale, la Coppa ha trovato formule, date e sedi per lustrarsi un prestigio: la parata delle 8 migliori che confrontano a metà stagione energie ed ambizioni, per un traguardo già stuzzicante, è un gran bel vedere. Vissuta in semiclandestinità dal ´68 al ´74, sospesa poi per 10 anni, ripresa senza fulgore nell´84, la Coppitalia è diventata finalmente una pianta robusta nel ´90, anno primo della Final Four. Di lì, sono scorse dieci finali a 4 squadre, poi quattro a 8: si può delimitare questa come ?era moderna´ del torneo. E se il libro d´oro complessivo dice che Virtus (8) e Benetton (5) ne hanno vinte di più, pure il conteggio ristretto alle ultime 14 edizioni ristampa il duopolio: se ne sono spartite 10 (5 a testa), lasciandone una a Verona, Pesaro, Milano, Fortitudo.
In altri pensieri affaccendata la Virtus, o quel che ne resta, Treviso parte favorita pure stavolta, benchè sia forse l´unico club cui aggiungere una Coppa Italia cambierebbe poco la vita. Le altre sette hanno tutte più fame, almeno a pesarne il palmares, o i digiuni dall´ultimo trionfo. Vincere non farebbe schifo, ed è il giochino di vigilia che segue sotto, con l´ordine d´entrata in scena dei team e un´avvertenza: i libri d´oro ignorano le Supercoppe. Criterio (o parere): settembre non è tempo di trofei.
BENETTON. Il 18 giugno brandiva al PalaDozza la Foxy Cup ed è la squadra che più recentemente ha festeggiato. Lo scorso anno vinse Coppa Italia e scudetto e fece la finale d´Eurolega. Vanta 4 scudetti, 5 Coppe Italia, 2 coppe europee e tanta è roba fresca. Poi, è vero, non s´è vinto mai abbastanza.
VARESE. Argenteria sontuosa, ma datata. Non ci fosse stato lo scudetto del ´99, ultimo hurrah, sarebbe tutta gloria anni ´70 e ´80. Però è tanta: 10 tricolori, 5 Coppe Campioni, 2 Coppe Coppe, 4 Coppe Italia.
SIENA. Potenza nascente, un solo trofeo in bacheca: la Saporta 2002. E´ in forma, ha speranzone nel cassetto.
CANTU´. Tre scudetti, 2 Coppe Campioni, 3 Coppe Coppe, 5 Korac: l´ultima alzata nel ´91, fiammata lontana d´un piccolo grande club.
SKIPPER. L´ultimo trofeo è lo scudetto 2000, la Coppa Italia fu nel ´98, altro non c´è. Qualcosa da mettere sotto i denti subito, anche essendo in corsa per tre traguardi, piacerebbe.
NAPOLI. Come Nuova Pallacanestro, come s´appella ora, ha vita giovani e sala trofei intonsa. Una Fides Partenope vinse nel ´68 la prima Coppa Italia della storia (finale a Bologna, Fortitudo battuta 93-68) e al protobasket risale pure la sua Coppe delle Coppe 1970.
PESARO. Dal ´92 va in bianco: proprio a Forlì, in finale su Treviso, strappò la sua ultima Coppa Italia. Bacheca: 2 scudetti (l´ultimo nel ´90), una Coppa Coppe, due Coppe Italia.
ROMA. Anche qui si va indietro. Non alla lupa, ma quasi. Lo scudetto è dell´83, la Coppa Campioni dell´84, le due Korac dell´86 e del ´92. (f. fo.)

La Repubblica