Legabasket logo
News 
 
E in tv giocava Atripaldi
28/10/2003 10:19   

Per Lauretana - Roseto di giovedì sera ci sarà la telecronaca differita alle 22,20 su Raisport Sat. Non è la prima volta che le telecamere della tv di Stato arrivano a Biella. Negli ultimi anni, sia in serie A che in serie A2, i giocatori della Pallacanestro Biella sono stati spesso protagonisti del piccolo schermo. Vale però la pena di ricordare quando ciò avvenne per la prima volta. Era il 29 novembre del 1971 e la Libertas Biella, al tempo sponsorizzata Gelati Cecchi, affrontava la Splugen Venezia. La tv dell’epoca aveva solo due canali, il “primo” e il “secondo”. Su quest’ultimo andò in onda, in diretta alle 15, dalla piccola palestra Rivetti, l’anticipo domenicale, rigorosamente in bianco e nero, con la telecronaca del mitico Aldo Giordani. Un piccolo evento per Biella. Era il tempo delle domeniche a piedi, non per motivi ecologici, ma per la crisi petrolifera e alla Rivetti si arrivava in pullman, in bicicletta o in comitiva, passeggiando lungo via Galimberti, da poco realizzata. Per la cronaca quel giorno Biella perse per 88-74, ma nella gloriosa Reyer Venezia giocava gente come Medeot, Merlati e Vianello e la stella brasiliana Ubiratan. Ma il fatto curioso fu rappresentato dall’esibizione nell’intervallo di due formazioni di minibasket della Libertas, che fu ripresa dalla Rai, mentre Giordani faceva le interviste tra i due tempi (a quel tempo gli spot erano rigidamente confinati dentro Carosello). Tra i ragazzini che correvano dietro un pallone più grosso di loro in diretta tv c’era anche l’attuale gm della Lauretana Marco Atripaldi. Che fosse un segno del destino?
SILVANO ESPOSITO

Il Biellese