News

Trofeo "Carlo Lovari": Bertram Yachts Tortona in finale, Virtus Segafredo Bologna k.o. all'overtime (83-76)

Trofeo "Carlo Lovari": Bertram Yachts Tortona in finale, Virtus Segafredo Bologna k.o. all'overtime (83-76)

Virtus Segafredo Bologna-Bertram Derthona 76-83

(12-19, 32-34, 59-56, 73-73)

Bologna: Cordinier 10, Belinelli 14, Bako 2, Ruzzier 5, Jaiteh 5, Faldini ne, Lundberg 14, Menalo 2, Mickey 8, Camara, Weems 7, Ojeleye 9. All. Diana

Derthona: Christon 15, Errica ne, Candi 6, Tandia ne, Filloy, Severini 8, Harper 18, Daum 22, Cain 10, Radošević 4, Filoni. All. Ramondino

Solida e costante per quarantacinque minuti, la Bertram Derthona conquista la finale del Trofeo ‘Carlo Lovari’. Domani, sabato 17 settembre alle ore 21, la squadra allenata da coach Ramondino sfiderà l’Umana Reyer Venezia. I Leoni, contro la Virtus Bologna, comandano nel punteggio per larga parte dell’incontro, resistendo ai sorpassi avversari e allungando poi in modo decisivo nel supplementare.

Avvio brillante del Derthona, che prende il comando del punteggio fin dalle battute inaugurali della frazione: i Leoni cercano soluzioni corali e chiudono avanti 12-19 al 10’. Nel secondo quarto la Virtus prova a reagire, sfruttando anche i rimbalzi d’attacco, e riesce progressivamente a riavvicinarsi nel parziale. I primi venti minuti sono chiusi dal canestro di Mickey allo scadere, che fissa il punteggio sul 32-34 in favore della squadra allenata da coach Ramondino.

Al rientro dagli spogliatoi, la partita scorre sui binari dell’equilibrio tra due squadre che trovano buone soluzioni offensive: il Derthona mantiene un minimo margine per larghi tratti del periodo, prima del sorpasso operato dalla Virtus nelle battute conclusive (59-56). L’ultimo quarto prosegue con lo stesso leitmotiv: entrambe le formazioni mettono grande intensità sul parquet, senza che nessuna riesca a produrre il break decisivo. Si arriva così al finale in volata, con Daum che risponde a Belinelli e impatta la gara a quota 73, a 38 secondi dal termine. I successivi tentativi per la vittoria non vanno a segno: è overtime.

Nel supplementare parte meglio la squadra allenata da coach Ramondino, che gioca con fluidità in attacco e tocca il +3 (76-79) a metà del prolungamento. Nelle azioni successive il Derthona allunga ancora il proprio gap, grazie a una ulteriore crescita difensiva: alla sirena il finale è 76-83.

Così il vice allenatore Massimo Galli al termine dell’incontro: “Abbiamo fatto una partita solida e ci è piaciuta molto la capacità di reagire quando, nell’ultimo quarto, siamo andati sotto di sei punti. Abbiamo mosso bene la palla, alzato il livello della difesa contro i giocatori più importanti nei momenti chiave. Nel supplementare abbiamo anche dominato. La squadra ha confermato la propria crescita, questo è un incontro che ci dà fiducia per il futuro”.

Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner