News

La Tezenis Verona conquista il Memorial "Mario Vicenzi", UNAHOTELS Reggio Emilia k.o. 84-72

Aric Holman è stato il top scorer dei gialloblu con 15 punti

La Tezenis Verona conquista il Memorial "Mario Vicenzi", UNAHOTELS Reggio Emilia k.o. 84-72

La Tezenis Verona vince l’edizione 2022 del Memorial Mario Vicenzi. I gialloblù vincono la sfida del PalaOlimpia contro la Unahotels Reggio Emilia con il punteggio di 84 a 72. 

Una gara dal sapore speciale per la Tezenis nell’unico appuntamento interno di questa preseason. 1000 i tifosi presenti che hanno accompagnato con entusiasmo i ragazzi di coach Ramagli per tutta la gara. 

Buone le indicazioni per la Tezenis che ha saputo condurre per tutta la durata della gara. Anderson, 18 punti, è risultato top scorer del match. In doppia cifra anche Imbrò (13), Smith (10) e Cappelletti (10).

Coach Ramagli propone in quintetto Cappelletti in cabina di regia, Anderson, Casarin, Holman e Smith. 

La Tezenis inizia forte con le triple di Anderson e Holman che accendono subito il PalaOlimpia. Il pubblico applaude l’incursione di Smith, prima del recupero di Reggio Emilia che con la schiacciata di Vitali pareggia sul 10-10. La gara prosegue con equilibrio (14-15), ma solo per un attimo perché la Tezenis allunga con decisione facendo forza con i tiri dalla lunga distanza di Cappelletti e Holman (21-16). Un vantaggio che i gialloblù consolidano fino alla prima sirena, si chiude sul 27-23. 

Coach Ramagli distribuisce minuti, Verona dimostra energia e trova il +10 con la tripla di Udom dopo 4 minuti di gioco del secondo quarto (35-25). Le due palle perse consecutive dalla Tezenis, si trasformano in 4 punti consecutivi per gli ospiti che con Robertson, tornano a -1 sul 35-34. Verona interrompe il digiuno con Anderson e ricostruisce prima dell’intervento il proprio vantaggio (47-39).

Nel secondo tempo parte con grande energia la Unahotels Reggio Emilia. Recupera tutto lo svantaggio in pochi minuti, pareggiando sul 49-49 con Anim. La gara sale d’intensità, Vitali conferma il buon momento di Reggio (57-55) ma quando Verona aumenta l’energia in difesa, trova fluidità su tutto il campo che vale il vantaggio di 8 punti a chiusura del quarto (66-58). 

Comandano le difese nei primi tre minuti dell’ultimo quarto. Johnson e Smith trovano i primi 4 punti dei gialloblù, poi Anderson conferma il +10 (73-63). L’americano strappa applausi, coach Menetti chiama time out sul 78-63 ma il finale conferma i gialloblù. Si chiude sull’84-72.

TEZENIS VERONA – UNAHOTELS REGGIO EMILIA 84-72

Tezenis Verona: Smith 10, Cappelletti 10, Holman 15, Ferrari, Casarin 4, Johnson 9, Imbrò 13, Candussi 2, Rosselli, Anderson 18, Udom 3. All. Ramagli
Unahotels Reggio Emilia: Robertson 11, Funderburk, Anim 13, Reuvers, Suljanovic , Krampelj ne, Adeola ne, Faye, Stefanini 3, Cinciarini 10, Diouf 8. All. Menetti. 

Coach Ramagli, al termine della gara, ha commentato: “Era il nostro quarto impegno. I primi tre con le modalità dello scrimmage quindi con una divisione dei minuti fatta quasi con la calcolatrice, mentre questa sera meno perché quando gestisci una partita ci sono anche altri aspetti come i falli, le buone e le cattive giocate e quindi è normale ci sia stata una gestione più simile a quella di una partita. Le indicazioni dal punto di vista tecnico ce ne sono tante di buone, dal punto di vista mentale invece c’è tanto da migliorare perché non abbiamo ancora consistenza e continuità di rendimento ma questo è abbastanza normale perché la squadra è nuova. Il punto sul quale dobbiamo migliorare è quello, il punto positivo di questa sera è che per la prima volta abbiamo avuto un impatto difensivo più consono a quelli che dovremo avere quando le partite contano davvero”.

Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Supplier
Official Advisor
Media Partner
Media Partner
Media Partner